Pietro

Tre sono le cose che contano in questo particolare momento.

Innanzitutto, sono diventata zia. Non di un bambino qualunque, ma un bambino profumato di amore. Si chiama Pietro, e’ nato quasi il tredici di maggio e sorride con gli occhi e con le manine. Bello diventare zia, e’ come se avessi una seconda possibilità di fare del bene, e del meglio, a tua sorella.

Poi Giulio, che sta attraversando il level 1 dell’adolescenza. Ha tutte le vite in tasca, e’ disinvolto mai audace super bello. Bello di luce. Mi ricordavo l’età di mezzo come sgraziata, né carne né pesce. Lui no, e’ solo gioia. Tra l’altro ha dei capelli leonini che tutti gli invidiano, benvenuto nel club.

Terzo, ho sostenuto gli esami di maturità. Ho deciso di diplomarmi nuovamente il 15 febbraio. Quattro mesi per fare cinque anni. Ad un certo punto mi sono dimenticata il vero motivo per cui ho intrapreso questa pazzia ed ora, eccomi qua. Ho fatto il tema su Calvino, lassù qualcuno mi ama, prendendo un fiero 15/15. Poi ho fatto il bilancio con i dati a scelta e il commento agli indici, riportando a casa 13/15. Infine, un bel 10/15 a matematica, rubato. Poi ho discusso la tesina dal titolo “dalla fragilità umana alla sicurezza sociale costituzionalmente garantita”.  Adesso attendo i quadri.

Manca solo una cosa nella mia vita, il giro da 60.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Pietro

  1. neatness79 ha detto:

    ben tornata (Valeria)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...