Parenti serpenti

La cugina Sabina che era da celebrarci il ratto, nonostante i baffi, e che adesso è diventata donna e già s’è fatta insipida

La zia Annarita che ha fatto il patto col diavolo ma poteva spuntarla meglio. Va bene sempre uguale, ma cavolo non tirare troppo sul prezzo

La mia mamma, di viola e visibilmente ingastrita.

La mia nonna, se fosse su un asse cartesiano avrebbe ascisse e ordinate a -10

C’è il cugino Daniele, che una volta era un salutista fantino, punta di pallacanestro e trombettista jazz con la procace bionda al fianco e adesso si scola tre bottiglie di sagrantino, una mezza di montenegro e c’ha la maddalena vetraia al seguito

C’è la zia Luciana, o forse una omonima. Praticamente un trans

C’è lo zio Silvano. Si devono essere ispirati a lui nella famosa pubblicità: la potenza è nulla senza il controllo

C’è il mio cugino Andrea, gli è rimasto il sax e due biglietti per uno spettacolo al gherlinda che rappresentano una delle storie più tristi a Grand Hotel ci sarebbero andati avanti un anno intero con uscite settimanali

Salvo la mia zia Matelda, che ieri ha pianto come una figlia per odio, per amore, per rancore, per paura e per stanchezza. Povera lei.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in io. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Parenti serpenti

  1. carol ha detto:

    Non c’era:

    Lo Zio Antonio e il suo occhio perennemente chiuso. Io almeno non mi ricordo di averlo conosciuto con entrambi gli occhi aperti. Insieme allo zio Antonio se ne sono andati i “Condor”. Credevo di avere due cugini famosi e invece “hanno fatto il conservatorio perchè non li hanno presi a scuola” mi diceva il babbo non appena fuori dal raggio ottico della mamma.

    Il nonno Francesco. Altrimenti colcazzo che la famiglia si riuniva.

    Ma soprattutto: che cazzo c’avevi da dirti con il cugino Andrea che in trent’anni vi sarete scambiati dieci parole??? Ti sei lasciata impietosire dalla storia musicista-alcolista? N’colpo se sè strana cocca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...