Col senno del poi …

Confesso che amo essere presa in giro per i miei difetti. Per quelle situazioni che mi mettono nella condizione di percepire un mio stato d’animo come invalicabile. Percepisco nell’ironia lo sforzo dell’interlocutore di capirmi e mi motiva a buttare il cuore oltre l’ostacolo: è l’unico aiuto vero che può provenire dal mondo esterno. Più della condanna, della mera comprensione, del biasimo. O forse è oltre.

E’ l’unico modo per farmi fare pace col cervello.

keywords: scoperte, non finisco mai di capirmi, tentativi, esperimenti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in io. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...