Trentadue

23112008038

la mia estate più impegnativa

un giorno in cui è stata fiera di me

sul tetto del mondo

la voce

purple rain e voglio i miei +50 punti

fausto

io che sembro giulio e non lui che sembra me

vanità

adolescenza

osservare in silenzio da lontano per mesi

la negra tomasa a Madrid

anche io ho avuto la mia polo con il buco in mezzo

la povertà

l’amore, la dedizione e la vocazione

io non ballo da sola

il mio cruccio permanente

il grillo parlante

l’amico

un proposito

pensavo fossero in tre ed invece erano due

l’innocenza

filippo

quattro piedi

il matrimonio che vorrei

tanti fili tra due mani

la fine della pace

uno di noi diventato grande

una delle serate più leggere della mia vita

l’ascolto prima di tutto

non potersi rialzare

finalmente avevamo tutti trent’anni

un lungo viaggio portato a serenità

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in io. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...