Double check

Strane coincidenze.

Stamattina alle otto e qualcosa squilla il telefono proprio mentre stavo ordinando i libri di mio figlio. Avevo in mano il mio libro preferito, tra i suoi. Un libro troppo all’avanguardia, forse. Lo apprezzerà più avanti.

Stamattina mi venivano ad attaccare il contatore del metano, nella casa nuova. Contavo di trasferirmici da novembre. Siamo a marzo. La casistica prevedeva disfatta assoluta, memore dei racconti allucinati e allucinanti dei miei vicini. Per loro i tentativi di attacco, a causa di fughe di gas più o meno considerevoli, sono stati tre cadauno (min).

Stamattina mi sono svegliata con la sensazione di aver dormito giorni e giorni. Non sola. Di essermi addormentata accanto a lui che già dormiva, respirando la stessa aria e scaldando le stesse lenzuola.

A+B+C. Non è una nuova bevanda della Pfanner che mio padre mi dice di provare nelle molteplici versioni: 1/3 di latte e 2/3 di succo, con cereali, con “iogurt”, con mela a pezzetti.

A+B+C è che mentre seduta sulle ginocchia guardavo il libro di Giulio squilla il telefono e il tecnico del metano mi dice di essere arrivato. Deve aver colto la disperazione nei mei occhi perchè mi guarda e mi chiede se fosse molto che aspettavo. Gli rispondo da una vita, da dicembre. Lui sorride e risponde: E come ti senti stamattina? Perchè in Tibet si dice che uno dovrebbe dare importanza al primo pensiero della mattina. Rido, sorrido, rido di nuovo. Stamattina deve andare alla grande, se ripenso al mio risveglio e a quella bustina in messaggi in arrivo. Intuisce qualcosa nel mio timido abbassare lo sguardo, si mette al lavoro. Silenzio assoluto per cinque minuti. Ad un certo punto mi guarda e mi dice: tutto a posto, una firma qui signora. Scrive il mio cognome sul contatore e lo fa seguire da B puntata. Ringrazio.

Tiro fuori il cellulare e scrivo il messaggio: Il metano c’è. Gioia. Gioia. Gioia.  

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in io. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...