Corso Vannucci (e dintorni)

Mi ha fatto uno strano effetto, sabato sera.

Davvero uno strano ma bellissimo effetto.

Sarà perchè la pizza a “Il segreto di Pulcinella” era da un pò che non la mangiavamo. Come dice la Marta, da quando eravamo piccole. Sarà che vedere Giulio di spalle che si allontana per andare a prendere il gelato con Tommaso fa l’effetto della prima norcina dopo un anno di dieta. Sarà che Fausto al tavolo con Francesco era una vita che non lo rivedevo e il fratello del Penna è uguale a quando faceva il liceo.

Mio dio, quanto tempo è passato e quanta vita è stata spesa. E alla fine le abitudini aiutano a ritrovare se stessi in un momento in cui tutto sembra perduto. Mi chiedo che sarebbe di me senza quel pugno di persone che la costellano e la puntellano come si fa dopo un terremoto in attesa di una vera ricostruzione.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in io. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Corso Vannucci (e dintorni)

  1. ToM ha detto:

    Bentornata fra noi. Ti stavamo tutti aspettando, come vedi. Siam rimasti tutti, o quasi, lì dove c’hai lasciato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...